“Russia e Arabia Saudita continueranno a estrarre tutto il petrolio che possono”

22 Aprile 2016, di Alberto Battaglia

La Russia e l’Arabia Saudita pomperanno tanto petrolio quanto il mercato ne assorbirà, questa l’analisi del responsabile per il petrolio della International energy agency, Neil Atkinson.

“Siamo tornati dove eravamo prima di Doha, dove la gente produce quanto può, vende quanto può a qualsiasi prezzo si possa spuntare”, ha dichiarato Atkinson, intervistato da Cnbc, a distanza di pochi giorni dall’incontro che, a Doha, avrebbe dovuto porre le basi del congelamento della produzione di oro nero fra i principali esportatori.

Le tensioni in seno al catello Opec sono attentamente seguite dagli analisti, in attesa del prossimo incontro del 2 giugno. Il naufragio di Doha è stato seguito, nei giorni successivi, dalla minaccia congiunta di Iran, Arabia Saudita e Russia di aumentare la produzione; per questo il mercato non ha reagito molto agli annunci di nuovi possibili tetti alla produzione da parte dell’Opec, che dovrebbero essere discussi nel prossimo meeting.