Regling (Esm) riconosce progressi sui Npl: “dalla primavera -15%”

12 Ottobre 2017, di Mariangela Tessa

Iniezione di ottimismo da parte di Klaus Regling, direttore del Meccanismo europeo di stabilità sul sistema bancario italiano. Regling riconosce i passi avanti fatti dall’Italia nel ridurre lo stock di non performing loan (Npl) nel suo sistema bancario. E si dice convinto che il nostro Paese possa gestire il suo debito anche se questo “dipende da chi c’è in carica”.

Regling ha detto che “dalla scorsa primavera a oggi c’è stata una riduzione del 15%” dei crediti deteriorati. E questo grazie alla gestione della crisi che ha travolto “banche piccole del Nord” (Veneto Banca e Banca Popolare di Vicenza).