Reckitt Benckiser, colosso beni al consumo: perdite per colpa di virus Petya

6 Luglio 2017, di Livia Liberatore

Reckitt Benckiser ammette le perdite causate dall’attacco informatico del virus Petya, che ha infettato le tecnologie dell’azienda il 27 giugno. Le vendite del colosso dei beni al consumo sono state colpite tanto da costringere la società a tagliare le previsioni di vendita. Reckitt Benckiser ha detto che l’attacco ha avuto un impatto grave, perché ha impedito di soddisfare diversi ordini e anche di produrre e di distribuire alcune merci. Alcune delle fabbriche del colosso ancora non sono tornate al normale funzionamento.