Petrolio schizza a +7%, Biden verso divieto import greggio russo

8 Marzo 2022, di Redazione Wall Street Italia

Nuovo strappo al rialzo del petrolio. I futures su Brent e WTI viaggiano entrambi sui massimi di giornata in rialzo del 7% circa con quotazioni rispettivamente a 131,8$ e 127,5$. A dare nuovo slancio ai prezzi dell’oro nero è l’imminente annuncio di sanzioni formali statunitensi contro le importazioni di petrolio russe.

Gli Stati Uniti sarebbero infatti pronti ad annunciare già oggi la decisione di imporre il divieto alle importazioni di petrolio russo, gas naturale e carbone dalla Russia. Stando a quanto riferisce l’agenzia Bloomberg, la decisione è stata presa in consultazione con gli alleati europei, che però non si uniranno a tale sanzione.

“Mentre gli Stati Uniti sembrano muoversi rapidamente verso un divieto, dovremo tenere più d’occhio l’Europa, dato che importa una parte significativa del petrolio russo, mentre solo circa il 3% delle importazioni di greggio degli Stati Uniti proviene dalla Russia”, rimarca ING.