Petrolio: braccio di ferro tra Arabia e Iran. Sauditi aumenteranno produzione

11 Maggio 2016, di Alessandra Caparello

RIYADH (WSI) – Nonostante la crisi che perdura, l’Arabia Saudita non molla e annuncia che aumenterà ulteriormente la produzione di greggio,dopo la quotazione in Borsa.

La Saudi Aramco, la compagnia nazionale saudita, in un incontro con la stampa ha reso noto tramite il suo ceo Amin Nasser,  le sue previsioni con un aumento della domanda di 1,2 milioni di barili al giorno quest’anno.

In merito all’Ipo di Saudi Aramco, il ceo Nasser ha confermato che riguarderà non più del 5% del capitale e che la quotazione, oltre che alla Borsa saudita, potrebbe avvenire anche su una o due piazze estere. A confermare le mosse della Saudi Aramco anche il neoministro Khalid al-Falih:

“L’Arabia Saudita manterrà stabili le sue politiche petrolifere (…) Ci impegniamo a soddisfare la domanda esistente e addizionale della nostra crescente base di clienti, col sostegno della massima capacità produttiva sostenibile”.