Petrolio, alert Fmi: rischi multipli sulle prospettive per il Medioriente

13 Novembre 2018, di Alessandra Caparello

I principali paesi produttori di petrolio del Medio Oriente e i suoi vicini – i cosiddetti paesi MENAP (Medio Oriente, Nord Africa, Afghanistan, Pakistan) – potrebbero trarre beneficio da un aumento dei prezzi del greggio nel 2019, ma rischi multipli e intrecciati offuscano le prospettive 2019.

Lo scrive il Fondo Monetario Internazionale (FMI) secondo cui tali rischi includono “un inasprimento delle condizioni finanziarie globali più rapido del previsto e le crescenti tensioni commerciali che potrebbero influenzare la crescita globale e danneggiare i principali partner commerciali MENAP, tensioni geopolitiche e ricadute da conflitti regionali”.

Così una nuova relazione del Fondo monetario internazionale ha incoraggiato i paesi della regione MENAP ad introdurre più riforme che avrebbero diversificato le loro economie lontano dal petrolio.