Per l’Ue Brexit peserà non più dello 0,5% del Pil

8 Giugno 2016, di Alberto Battaglia

Mentre molti studi internazionali si sono spesi per calcolare gli effetti della Brexit sul Regno Unito è più complesso stimare gli effetti che essa avrebbe sull’Unione Europea: seconda Axa questi sarebbero “probabilmente negativi, certamente limitati”. Infatti: “Le conseguenze della Brexit sugli scambi commerciali e sulla fiducia sarebbero certamente negative per la crescita economica nell’UE”, tuttavia, “la riallocazione di asset in uscita dal Regno Unito potrebbe avvantaggiare l’Unione Europea in termini di produzione, posti di lavoro, produttività e accesso ai capitali”. I primi effetti si presenterebbero in tempi più brevi, mentre i benefici andrebbero a distribuirsi più lentamente, in ogni calo l’impatto della Brexit non supererebbe lo 0,5% del Pil dell’Ue.