Pechino pronta a ricalibrare Via della Seta

24 Aprile 2019, di Mariangela Tessa

La Cina dovrebbe proporre una versione ricalibrata del progetto ‘Belt and Road’ in un vertice di capi di stato che si terrà questa settimana a Pechino, nel tentativo di smorzare le critiche di chi ritiene che la sua politica sulle infrastrutture alimenti il debito e manchi di trasparenza.

Lo riporta l’agenzia Reuters, specificando che “la politica del presidente cinese Xi Jinping è oggetto di controversie, con alcuni partner che si lamentano degli alti costi della nuova Via della Seta. Molti governi occidentali considerano il progetto come un mezzo per espandere l’influenza cinese all’estero, strozzando i paesi poveri con un debito insostenibile”.

Secondo una bozza del comunicato vista dall’agenzia stampa, i 37 leader mondiali che parteciperanno al summit del 25-27 aprile si impegneranno a finanziare progetti che rispettano gli obiettivi del debito globale e promuovono la crescita eco-sostenibile.