Ocse, superindice prefigura crescita stabile nell’Eurozona

10 Aprile 2017, di Alberto Battaglia

Il superindice Ocse (leading indicator) segna un quadro macroeconomico sulla via del miglioramento nell’Eurozona, per quanto si segnali il leggero calo a febbraio dell’Italia. L’indice, che prevede l’andamento dell’economia nei prossimi sei mesi, segna comunque una crescita stabile per Francia, Giappone e anche per l’Italia.

La media Ocse vede il superindice a quota 100,1 punti a febbraio (100 a gennaio), mentre l’Eurozona è a 100,4 punti. I valori per Francia, Germania e Italia sono rispettivamente 100,5, 100,6 e 100,1 (dal 100,2 di gennaio). Negli Usa e nel Regno Uniti il superindice è a 99,8 punti, in rafforzamento.