Ocse promuove a metà l’Italia: bene riforme, ma crescita e lavoro deboli

20 Marzo 2018, di Mariangela Tessa

Le roforme non bastano. Nel capitolo del rapporto annuale “Going for growth” dell’Ocse dedicato all’Italia, presentato ieri in occasione del G20, l’organizzazione di Parigi ha sottolineato ancora una volta la crescita economica “debole” e il “tasso di disoccupazione ancora elevato”.

Nel complesso, il rapporto sottolinea “lo scarso dinamismo” delle principali economie globali sul fronte delle riforme strutturali a favore della crescita.

Per quanto riguarda l’Italia, il rapporto sostiene che “le riforme strutturali stanno iniziando a dare i loro frutti” ma che, nonostante alcuni miglioramenti negli ultimi anni, “la crescita economica rimane debole e il tasso di disoccupazione è elevato, soprattutto tra i giovani”.