Nuovo round da 40 milioni di euro per Vedrai, la startup dell’AI. Lo guida Azimut

5 Aprile 2022, di Redazione Wall Street Italia

Vedrai, società che sviluppa soluzioni basate su Intelligenza Artificiale che permettono alle pmi di simulare l’impatto delle decisioni sui risultati aziendali, ha chiuso un round da oltre 40 milioni. L’aumento di capitale è stato guidato da Azimut, che ha investito tramite un veicolo e tramite due personaggi-chiave: Pietro Giuliani, presidente e ceo di Azimut, e Gabriele Blei, ceo di Azimut Holding.

Giuliani ha spiegato in proposito: “Abbiamo scelto di supportare la crescita di Vedrai perché ha un progetto chiaro e che condividiamo: mettere l’innovazione al servizio della tradizione, quindi con un impatto positivo sul sistema produttivo del territorio italiano fatto di tante realtà manifatturiere e di altri settori centrali nel sistema economico del nostro Paese. Rendere l’AI accessibile alle pmi significa puntare sull’eccellenza italiana, rendendola competitiva anche nei confronti dell’estero

Il capitale raccolto servirà a sostenere la crescita di Vedrai in termini di organico, sia qualitativamente sia quantitativamente. In aggiunta, permetterà a Vedrai di rafforzare la propria tecnologia e la strategia di posizionamento nazionale e di rivolgere la propria crescita oltre i confini, puntando ad affermarsi come uno dei leader nel settore dell’Intelligenza Artificiale in Europa. 

Si tratta del secondo round per Vedrai, che in precedenza aveva chiuso un altro round da 5 milioni nel luglio 2021, sottoscritto da un club deal di 32 investitori, tra cui: il conduttore Alberto Angela, il calciatore Giorgio Chiellini, il cantante Andrea Bocelli,  l’executive chef del Ristorante Da Vittorio a Brusaporto (Bergamo) Roberto Cerea, l’imprenditore vitivinicolo Matteo Lunelli, l’editore Denis Masetti. Vedrai dal lancio ha raccolto oltre 45 milioni di euro.

Fondata a maggio 2020 da Michele Grazioli e Valerio Zanaglio, oggi Vedrai conta più di 80 persone, con una prevalenza di under 30. La startup punta a democratizzare l’Intelligenza Artificiale e renderla facilmente adattabile e accessibile alle piccole e medie imprese. Le soluzioni create da Vedrai permettono di supportare gli imprenditori nel processo decisionale, reso difficile negli ultimi anni dal rapido cambiamento dei mercati. La dinamicità dei contesti macroeconomici ha reso necessario adattare le strategie rispetto ai cambiamenti esterni, rendendo indispensabile considerare anche le variabili di contesto per poter prendere decisioni efficaci.