Mps verso fusione, Bariatti: “stiamo valutando tantissime opzioni”

12 Aprile 2019, di Mariangela Tessa

La frenata dell’economia italiana complica il piano di salvataggio di Banca Mps, che dovrà valutare opzioni strategiche alternative sul fronte delle fusioni.

La conferma è arrivata ieri dalla presidente Stefania Bariatti che, al termine dell’assemblea degli azionisti che ha approvato il positivo bilancio 2018 con il 99,97% del capitale, ha confermato che il consiglio del Monte dei Paschi “sta ragionando su tantissime opzioni strategiche e sono tutte operazioni straordinarie” da proporre all’azionista Tesoro.

“Siamo solo ad aprile” indica Bariatti riferendosi alla necessità del Tesoro di presentare a Bruxelles un piano entro fine anno per indicare le modalità di uscita dal capitale della Banca.

L’amministratore delegato Marco Morelli ha invece sottolineato:

“Io non ho mai detto che Mps non può farcela, abbiamo un piano stringente che viene monitorato, abbiamo il dovere di fare il possibile per raggiungere obiettivi del piano, alcuni velocemente e altri in modo lento. Noi se da un lato dobbiamo essere super concentrati sul piano dall’altro abbiamo il dovere di sottoporre all’azionista possibili alternative strategiche, possibili configurazioni alternative della banca”.