Mps-UniCredit, Orcel: accordo con governo Draghi su requisiti come neutralità capitale, no NPL e contenziosi, crescita eps

30 Luglio 2021, di Redazione Wall Street Italia

“L’accordo con il governo italiano su alcuni requisiti – aggiunge -, ovvero la neutralità in termini di capitale, un accrescimento significativo dell’utile per azione, la protezione dai contenziosi legali e l’esclusione dei crediti deteriorati da qualsiasi transazione, relativamente alla potenziale acquisizione di alcun attività di Banca Monte dei Paschi di Siena ha costituito per noi la base per entrare in un periodo esclusivo di due diligence e negoziazione”. Così l’ad di UniCredit, Andrea Orcel, ha commentato la notizia relativa al raggiungimento di un accordo tra Piazza Gae Aulenti e il Tesoro per avviare una trattativa in esclusiva per l’acquisizione delle attività commerciali di Mps.

“Durante il periodo di due diligence eseguiremo analisi dettagliate e verificheremo se saremo in grado di definire una transazione che possa soddisfare i parametri concordati . Allora, e solo allora, avremo gli elementi per decidere se procedere”.