Mps, Fitch accende faro su aumento capitale e cessione sofferenze

5 Agosto 2016, di Daniele Chicca

Fitch ha acceso i fari su MPS, ponendo il rating a lungo termine B- in ‘Rating Watch Evolving‘, ovvero ‘in evoluzione’, cioè aprendo alla possibilità di eventuali aumenti o tagli del giudizio. Tutto dipende, si legge in una nota dell’agenzia di rating, dall’esito del piano di dismissione dei crediti in sofferenza e dell’aumento di capitale da 5 miliardi di euro.

“I rating potrebbero essere alzati se l’operazione verrà completata con successo, ma un suo fallimento aumenterebbe il rischio di un crac della banca e di perdite imposte ai creditori junior e senior”.

Secondo Fitch, la probabilità che i creditori senior debbano sopportare perdite è inferiore a quella del fallimento della banca, soprattutto perché un fallimento della banca in caso di flop dell’aumento di capitale non comporterebbe necessariamente predite per i creditori senior se venisse trovata una soluzione che coinvolgesse i creditori junior.