Mps e l’aumento di capitale: in data 26 settembre si procederà a raggruppamento azioni

20 Settembre 2022, di Redazione Wall Street Italia

Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. ha annunciato con un comunicato che, “in esecuzione della deliberazione assunta dall’Assemblea Straordinaria dei soci in data 15 settembre 2022” che ha “per oggetto il raggruppamento delle azioni ordinarie Mps nel rapporto di n. 1 nuova azione ordinaria ogni n. 100 azioni ordinarie esistenti, si procederà in data 26 settembre 2022 al raggruppamento delle n. 1.002.405.887 azioni ordinarie esistenti (codice ISIN IT0005218752), prive dell’indicazione del valore nominale, godimento regolare, in n. 10.024.058 nuove azioni ordinarie, prive dell’indicazione del valore nominale, godimento regolare (codice ISIN IT0005508921), previo annullamento di n. 87 azioni ordinarie messe a disposizione da Equita SIM S.p.A., per consentire la quadratura complessiva dell’operazione senza modifiche del capitale sociale”.

Mps spiega che “il raggruppamento si inserisce nel contesto dell’operazione di aumento del capitale sociale in opzione, annunciata al mercato in data 23 giugno 2022, e approvata con deliberazione della predetta Assemblea Straordinaria del 15 settembre 2022 per un importo complessivo massimo di Euro 2,5 miliardi, da eseguirsi in forma scindibile, mediante emissione di azioni ordinarie, aventi godimento regolare, da offrirsi in opzione agli azionisti di BMPS, ai sensi dell’art. 2441 del codice civile. Ad esito del Raggruppamento il capitale sociale rimarrà invariato e sarà pari a Euro 4.954.119.492,44, come risultante dalla delibera di riduzione del capitale sociale assunta dalla medesima Assemblea Straordinaria ai sensi dell’art. 2446 del codice civile, iscritta anch’essa al Registro delle Imprese di Arezzo-Siena in data 16 settembre 2022, e suddiviso in n. 10.024.058 azioni ordinarie, prive dell’indicazione del valore nominale. L’operazione di Raggruppamento – spiega ancora nella nota il Monte dei Paschi di Siena – è finalizzata a ridurre il numero di azioni in circolazione in previsione dell’aumento di capitale e a semplificarne quindi la gestione amministrativa. Il Raggruppamento non ha influenza diretta sul valore della partecipazione detenuta in Mps, in quanto, a fronte della riduzione del numero di azioni esistenti, comporta il contemporaneo incremento di valore delle azioni, senza impatti sul controvalore complessivo della partecipazione detenuta, a parità di altre condizioni. Al fine di facilitare le operazioni di Raggruppamento e di monetizzare le frazioni che dovessero emergere dalle stesse, Mps ha conferito incarico a Equita SIM S.p.A. di rendersi controparte dal 26 settembre 2022 al 30 settembre 2022, dietro richiesta dell’intermediario depositario, per l’acquisto o la vendita delle frazioni delle nuove azioni raggruppate mancanti o eccedenti l’entità minima necessaria per consentire agli azionisti di detenere un numero intero di azioni. Tali frazioni saranno liquidate, senza aggravio di spese, bolli o commissioni, in base al prezzo ufficiale delle azioni ordinarie Mps del 23 settembre 2022, ovvero il giorno di borsa aperta antecedente quello di effettuazione delle operazioni di Raggruppamento; tale prezzo sarà comunicato a Monte Titoli S.p.A. e agli intermediari depositari il 26 settembre 2022. Le operazioni di Raggruppamento saranno effettuate presso Monte Titoli S.p.A. da parte di tutti gli intermediari autorizzati. Tramite Monte Titoli S.p.A., saranno date istruzioni agli intermediari depositari affinché sia garantito ai titolari di un numero di azioni esistenti inferiore a 100 che ne facciano richiesta, di ricevere n. 1 nuova azione, contro pagamento del relativo controvalore, subordinatamente alla disponibilità di azioni derivanti dal raggruppamento del complesso delle azioni liquidate”.

Il comunicato di Mps conclude ricordando che, “sul sito istituzionale di BMPS, alla sezione Investor Relations – Banca MPS www.gruppomps.it – sono presenti le risposte alle domande più frequenti in tema di Raggruppamento (FAQ). Inoltre vengono messi a disposizione anche un Numero verde 800 189036 (06 42171836, per coloro che non possono raggiungere il Numero verde) e il seguente indirizzo e-mail [email protected]”.