Mercati: euro sotto $1,10. Attenzione a petrolio e spread

21 Luglio 2016, di Laura Naka Antonelli

Sul mercato valutario, dopo aver testato i massimi intraday fino a $1,1058, l’euro torna a bucare di nuovo al ribasso la soglia di $1,10, scendendo -0,15%, a $1,0998. Male anche il dollaro, che sullo yen cede -0,58%, a JPY 106,27. Euro-yen -0,72%, a JPY 116,88. Euro-sterlina -0,02% a GBP 0,8336, Euro-franco svizzero invariato a CHF 1,0876. Sterlina-dollaro -0,11% a $1,3194.

Focus anche sui prezzi del petrolio. Mentre i futures sul petrolio scambiato a New York salgono +0,65% a $44,94, quelli del Brent arretrano -0,55% a $46,91.

Oro +0,26% a $1.322,70.

Riguardo allo spread, il differenziale tra i tassi sui BTP e Bund cala -1,74%, a 122,73 punti base. I tassi decennali sui BTP sono in lieve rialzo all’1,23%.