Mario Draghi: “Banche Ue potrebbero presto ricorrere al Bitcoin”

9 Febbraio 2018, di Alessandra Caparello

FRANCOFORTE (WSI) – Le banche europee potrebbero detenere posizioni in Bitcoin. A dirlo il presidente della Bce Mario Draghi dopo i recenti sviluppi quali la quotazione dei contratti future su Bitcoin da parte delle borse americane.

“Le istituzioni finanziarie dell’Unione Europea stanno mostrando poco interesse per le valute digitali come Bitcoin ma questa tendenza potrebbe cambiare con l’avvento delle criptovalute che penetrano nella finanza tradizionale (…) i recenti sviluppi, come ad esempio l’inclusione dei contratti a termine Bitcoin nei contratti futures delle borse americane, potrebbero indurre anche le banche europee a detenere posizioni in Bitcoin, e quindi sicuramente lo esamineremo “.