“La Bce sorprenderà, puntate su questi bond”

9 Marzo 2016, di Laura Naka Antonelli

ROMA (WSI) – Cosa annuncerà la Bce nella giornata di domani? Così Guillaume Rigeade, gestore di fondi presso Edmond de Rothschild Asset Management:

“La Bce potrebbe dar prova di un po’ di immaginazione, nella giornata di giovedì”.

A suo avviso, a dispetto di chi afferma che le banche centrali avrebbero esaurito le loro munizioni, la Bce di Mario Draghi potrebbe avere in serbo ancora qualche sorpresa, mostrandosi particolarmente creativa e annunciando misure come:

  • forte calo dei tassi di riferimento.
  • sostegni ulteriori a favore delle banche, per evitare che l’era dei tassi negativi deteriori ulteriormente la loro redditività.

Secondo Edmond de Rothchild Asset Management, la Bce dovrebbe espandere il proprio piano di Quantitative Easing, che sia attraverso l’estensione della duration o con l’aumento degli acquisti effettuati su base mensile e anche allargando anche il suo raggio d’azione, ovvero utilizzando tutte le opzioni insieme.

“Una eventuale decisione di aumentare la politica monetaria accomodante terrà bassi i tassi di interesse in Europa, riducendo così il rischio di un allargamento degli spread spread tra debiti sovrani . Infatti, il segmento dei periferici sta resistendo bene, nonostante le turbolenze dei mercati. La Bce ha alimentato un clima di fiducia e ha i mezzi per evitare che qualsiasi nuova crisi bancaria degeneri a livello sistemico. Questo è il motivo per cui reputiamo appetibili i corporate bond, in particolare quelli del segmento high yield”.