Jp Morgan pagherà 920 milioni per chiudere l’investigazione Usa su manipolazioni del mercato

29 Settembre 2020, di Alberto Battaglia

Jp Morgan Chase pagherà una multa record da 920 milioni di dollari, nell’ambito di un accordo transattivo con le autorità Usa che indagavano su presunte manipolazioni nei mercati dei metalli e dei future dei Buoni del Tesoro. Lo ha rivelato una dichiarazione ufficiale della Commodity futures trading commision, firmata dal commissario Dan Berkovitz.

“Per otto anni, un gruppo di trader di JPMorgan ha sistematicamente” falsificato “i mercati dei metalli preziosi e dei futures dei Treasuries inserendo centinaia di migliaia di ordini con l’intento di annullarli prima dell’esecuzione”, ha detto Berkovitz, “la Commissione rileva che JPMorgan ha manipolato questi mercati e non è riuscita a controllare diligentemente i suoi trader”. La pratica contestata è divenuta illegale in seguito alla grande crisi finanziaria del 2008.