Italia, va male il settore manifatturiero a gennaio

1 Febbraio 2016, di Alessandra Caparello

ROMA (WSI) – Perde slancio il settore manifatturiero italiano che nel mese di gennaio si è attestato a quota 53,2 punti rispetto ai 55,6 punti della passata rilevazione e contro i 54,8 punti attesi dagli analisti. A renderlo noto l’indagine mensile congiunturale sui direttori acquisto di categoria elaborato da Markit e Adaci.

Poco confortanti anche i numeri dell’Eurozona. Eccezione positiva è la Spagna, con l’indice PMI manifatturiero nel mese di gennaio è stato pari a 55,4 punti ( contro i 53 punti della passata rilevazione).

In stagnazione la Francia dove l’indice è calato a quota 50 punti, mentre il PMI complessivo manifatturiero dell’Eurozona si è attestato a quota 52,3 punti.

A pesare sull’indice PMI manifatturiero italiano, la contrazione della componente dei nuovi ordini, che è passata a 54,4 a gennaio da 58,0 di dicembre.