Flussi netti positivi per il 24mo mese consecutivo per i fondi aperti. Lo rileva Assogestioni

27 Aprile 2022, di Redazione Wall Street Italia

Il marzo 2022 è stato per i fondi aperti il ventiquattresimo mese consecutivo concluso con flussi netti positivi per 2,2 miliardi di euro. Questa cifra consente di controbilanciare il risultato complessivo del mese, che si è chiuso con una raccolta netta negativa di 926 milioni, per effetto di operazioni infragruppo nell’ambito dei mandati istituzionali. Entrando nel dettaglio delle categorie, i risparmiatori hanno indirizzato le proprie preferenze sui fondi azionari (+2,4 miliardi) e sui comparti bilanciati (+1,1 miliardi). Il patrimonio a fine marzo si attesta a 2.502 miliardi per l’effetto combinato della raccolta e della flessione dei mercati, che l’ufficio studi di Assogestioni ha quantificato in -0,2%. La quota prevalente degli asset è impiegata in fondi aperti e chiusi: 1.315 miliardi di euro, pari al 52% del totale. Gli investimenti nelle gestioni di portafoglio ammontano a 1.186 miliardi.