Facebook: non si arrestano le vendite, -20% dai massimi

30 Luglio 2018, di Mariangela Tessa

Non si arrestano le vendite sul titolo Facebook, che nella prima ora di contrattazione di Wall Street perde poco meno del 3% a 169,95 dollari. L’azione – che continua a risentire dei dati trimestrali deludente – è entrato in territorio “orso”, ovvero ha perso almeno il 20% – per l’esattezza il 22% – dal record visto in chiusura il 25 luglio scorso a quota 217,5 dollari. La capitalizzazione si è ridotta a 492,2 miliardi di dollari dai 629,6 miliardi che mostrava il 25 luglio scorso, il giorno in cui a mercati Usa chiusi il gruppo ha pubblicato la sua trimestrale.