Fabi: banche svendute, a rischio Ubi Banca e Banco BPM

25 Giugno 2018, di Alessandra Caparello

Le banche italiane ora che sono risanate e in saldo sono prede facili. Lo dice un’analisi della FABI, primo sindacato del settore bancario, secondo cui a differenza del 2011, oggi le banche sono tornate a essere redditizie e hanno ripulito i loro bilanci dalle sofferenze.

Con i cali di borsa i nostri istituti di credito valgono molto meno del loro capitale, come ai tempi della grande crisi, una situazione potenzialmente pericolosa per i lavoratori bancari che verrebbero svenduti. In allarme soprattutto UbiBanca e BancoBPM che potrebbero essere comprati, stando alle attuali quotazioni, con soli 8 miliardi.