Eni e XEV, c’è l’accordo per favorire mobilità a zero emissioni e ricariche rapide

3 Settembre 2021, di Redazione Wall Street Italia

Un accordo importante per accrescere la mobilità elettrica a zero emissioni in Italia. Questo il senso dell’accordo siglato da Eni e XEV, che sancisce come dal 2022 alcune stazioni di servizio Eni effettueranno il servizio di sostituzione batteria delle auto elettriche XEV YOYO.

Nel maggio 2021, XEV ha lanciato la YOYO, la sua prima city car completamente elettrica guidabile già dai 16 anni con patente B1. L’accordo con Eni, permetterà, grazie al “battery swapping” di evitare lunghe attese per ricaricare le batterie delle auto elettriche, che vengono semplicemente sostituite in pochi minuti, dando nuova energia e massima libertà di movimento.

Inoltre, dal 2022 le city car XEV YOYO a zero emissioni entreranno a far parte della flotta di Enjoy, il car sharing di Eni, dando un contributo importante allo sviluppo della mobilità sostenibile. Dando un’ulteriore accelerata alla riduzione delle emissioni soprattutto in ambito urbano.