Elezioni Ue, sondaggi: 65% degli elettori si sente lontano dall’Unione

23 Maggio 2019, di Alessandra Caparello

Sei su dieci gli elettori europei che si identificano come cittadini dell’UE mentre prevalgono le aspettative negative (65%) tra coloro che si sentono più lontani dall’Unione. Questo emerge dall’ultimo sondaggio di Gallup International secondo cui il 71% si sente cittadino dell’UE, dato che scende però al 42% in UK.

La maggioranza del blocco UE originario (gli Stati membri dell’Europa occidentale e settentrionale) non si aspetta alcun cambiamento positivo dopo le elezioni europee, mentre una maggioranza nell’Europa meridionale e i nuovi Stati membri dell’UE sono più ottimisti riguardo all’esito. All’interno dell’UE, gli elettori di sinistra sono divisi (48% di ottimisti)sulle loro aspettative di cambiamento derivanti da queste elezioni, così come gli elettori di centro (50%) mentre più convinti di un esito positivo sono gli elettori di destra (59%), coerentemente anche con la recente crescita dei partiti populisti e sovranisti.