Dl banche, slitta la riunione della commissione Finanze per gli emendamenti

15 Marzo 2016, di Alberto Battaglia

Slitta alle 20 di oggi la seduta della commissione Finanze della Camera, chiamata a elaborare gli emendamenti per la conversione in legge del decreto sulla riforma del credito cooperativo e sulle Gacs, le garanzie statali sui crediti deteriorati delle banche.
Sono attese riformulazioni su entrambi i temi. Per quanto riguarda le Bcc, si stanno elaborando i dettagli della cosiddetta “way out”, la possibilità per per le banche di credito cooperativo di non fare parte della spa capogruppo unitaria prevista dalla riforma. I requisiti per tale “via d’uscita” sarebbero un patrimonio netto superiore a 200 milioni di euro e il pagamento di un’imposta straordianaria all’erario del 20% su tale patrimonio netto.

“Si farà” il fondo ad hoc per il sostegno degli istituti nella fase di transizione, ha riferito il capogruppo del Pd in commissione Michele Pelillo. Verrà infine confermata la norma ‘salva-Bolzano’, che consentirà al gruppo Raiffeisen di rimanere autonomo.