Deutsche Bank affonda a Francorte, ma AD Cryan: “clienti stanno tornando”

2 Febbraio 2017, di Laura Naka Antonelli

Titolo Deutsche Bank attaccato dalle vendite dopo la pubblicazione dei risultati di bilancio, che hanno messo in evidenza una perdita, nel 2016, pari a 1,4 miliardi di euro. A pesare sono stati soprattutto i costi legali sostenuti per chiudere i vari contenziosi. Le perdite sono comunque scese rispetto al buco di 6,4 miliardi di euro sofferto nel 2015.

Nell’ultimo trimestre del 2016, le perdite sono state pari a 1,9 miliardi di euro.

Il titolo Deutsche Bank affonda alla borsa di Francoforte, cedendo quasi -6%, in quanto gli investitori avevano sperato su una maggiore riduzione della perdita di bilancio.

Così l’amministratore delegato John Cryan:

“Abbiamo mostrato di saper resistere in un anno particolarmente difficile. Abbiamo terminato il 2016 con forti e soddisfacenti ratio di capitale e di liquidità e siamo ottimisti, dopo un inizio anno che si è confermato promettente”. Cryan ha anche parlato di un ritorno significativo dei clienti che avevano lasciato la banca.