Credit Suisse ribadisce fiducia su Ferrari: il titolo è “overweight”

23 Luglio 2018, di Mariangela Tessa

Credit Suisse scommette su Ferrari. Nonostante l’addio prematuro del presidente e amministratore delegato Sergio Marchionne a causa delle gravi condizioni di salute, la casa d’affari svizzera conferma il giudizio “outperform” sulla Casa di Maranello. 

“Ferrari perde un vincente ma la strada è tracciata” si legge in una nota, in cui si ricordano alcuni dei successi di Ferrari sotto la guida di Marchionne, tra cui il +155%  segnato dal titolo dall’Ipo a Wall Street.

Gli analisti della banca svizzera indicano di aspettarsi un periodo di volatilità nel breve termine per dare tempo al mercato di ‘digerire’ il cambio ai vertici. Tuttavia la scelta del nuovo amministratore delegato, ricaduta su Louis Camilleri, viene apprezzata, alla luce della sua forte esperienza manageriale (è stato al vertice di Philip Morris International) e della sua profonda conoscenza di Ferrari, di cui era gia’ consigliere di amministrazione.