Coronavirus pesa sui redditi degli italiani: -1.257 euro a famiglia

28 Settembre 2020, di Mariangela Tessa

La crisi economica causata dal Covid 19 avrà un impatto negativo sui redditi degli italiani per un ammontare medio pari a -1.257 euro l’anno a famiglia, per un totale di 32 miliardi di euro di reddito annuale perso.

E’ quanto stima l’Ufficio economico di Confesercenti, sulla base di elaborazioni condotte su dati Istat, Svimez e SWG, ipotizzando che CIG, bonus e sostegni fiscali non basteranno per mettere al riparo gli italiani dalle conseguenze dell’emergenza sanitaria.

Il calo dei redditi – sottolinea Confesercenti – coinvolge tutto il territorio nazionale con intensità diversa: le perdite più consistenti in dell’Emilia-Romagna con 2.202 euro di reddito in meno a famiglia, ma sono penalizzate anche le Marche (-1.979 euro a famiglia), il Piemonte (-1.619 euro) e la Valle d’Aosta (-1.658 euro). Più resilienti la Puglia (-488 euro a famiglia) e la Liguria (-897 euro).

Guardando alle varie tipologie di lavoratori, come prevedibile, gli autonomi sono i più penalizzati con una perdita di reddito del -13% (-40 miliardi), seguiti dai dipendenti privati, che registrano un calo dell’11% (-62 miliardi), per una perdita totale di oltre 100 miliardi di euro.