Consumi interni in calo dell’11,8% nel 2020

26 Aprile 2021, di Alessandra Caparello

Nonostante il buon risultato dei mesi estivi, la pesante eredità della prima parte dell’anno e la nuova battuta d’arresto dell’ultimo trimestre hanno determinato un pesante deterioramento dei consumi interni nel 2020 (-11.8% in valore in media d’anno), sintesi di un calo del -10.9% della spesa delle famiglie italiane e di un crollo della spesa dei turisti stranieri in Italia (oltre -60%).

Così emerge dall’Osservatorio Findomestic secondo cui nel 2020, l’esperienza vissuta dei mesi di lockdown e quella della convivenza con il virus della seconda parte dell’anno hanno portato a un importante ricomposizione del paniere dei consumi, con un incremento dei consumi legati allo stare in casa, dalla spesa alimentare domestica, alle spese per l’abitazione (utenze, manutenzione) e l’ambiente domestico (miglioramento del comfort e della dotazione tecnologica domestica) a scapito dei servizi.