Confcommercio in pressing sul Governo: “disinnescare aumento Iva al più presto”

5 Settembre 2019, di Mariangela Tessa

Il Governo faccia presto e bene per disinnescare l’aumento dell’Iva. È la richiesta di Confcommercio che, nel formulare auguri di buon lavoro al presidente Giuseppe Conte e ai suoi ministri, ha esortato l’esecutivo:

“Presto, perché i tempi per la predisposizione della legge di bilancio sono ormai strettissimi. Bene, perché lo scenario economico internazionale – tra tensioni commerciali, Brexit e recessione tecnica in Germania – preoccupa fortemente ed i suoi contraccolpi rischiano di essere particolarmente pesanti per il nostro Paese, la cui economia già registra il ‘fermo macchine’ della crescita zero. E’ uno scenario che conferma l’urgenza di disinnescare il rischio di aumenti Iva per oltre 50 miliardi tra il 2020 e il 2021, nonché di mettere in campo interventi di riduzione del cuneo fiscale e contributivo sul costo del lavoro ed una riforma complessiva delle aliquote Irpef. Insieme va perseguito un forte impulso agli investimenti in innovazione ed infrastrutture” ha osservato Confcommercio –