Burberry lancia profit warning: vendite in calo del 10%

13 Luglio 2016, di Alessandra Caparello

LONDRA (WSI) – Sono viste in calo le vendite all’ingrosso nei prossimi mesi per Burberry Group, che ha lanciato così un profit warning. 

La casa di moda inglese, la quale ha appena cambiato Ceo, ha previsto per il semestre che si concluderà il 30 settembre un calo di oltre il 10% degli acquisti all’ingrosso dei suoi prodotti, a fronte della precedente guidance che parlava di una flessione di circa il 10%. Nel trimestre terminato il 30 giugno le vendite retail della casa di moda inglese si sono attestate intorno ai 423 milioni di sterline, pressoché stabili rispetto al pari periodo dell’anno scorso, ma meglio delle stime degli analisti che erano in media ferme a 415 milioni. A perimetro costante le vendite sono risultate invece in calo.

Nonostante tutto, Burberry prevede grandi benefici dall’andamento dei tassi di cambio grazie alla Brexit, visto che l’azienda genera il 90% dei suoi ricavi fuori dal Regno Unito. Il profit warning segue di pochi giorni l’annuncio di un cambio al vertice del gruppo dal prossimo anno, con l’italiano Marco Gobbetti (dal 2008 Ceo e presidente di Céline) che diventerà il nuovo AD al posto di Christopher Bailey, che conserverà il ruolo di direttore creativo.