Borse: Milano piatta, Londra avanza dopo stretta su Brexit di Johnson

28 Agosto 2019, di Alberto Battaglia

Piazza Affari chiude in parità, a 20.990,71 punti, la seduta di mercoledì, dopo aver passato quasi tutta la giornata in territorio negativo. Nelle ultime ore le consultazioni parlamentari hanno delineato con forza sempre più decisa lo scenario di un governo Pd-M5s capitanato da Giuseppe Conte, prospettiva che ha fatto scendere ulteriormente lo spread a quota 174,6 punti (-5,3%).

Le altre maggiori piazze europee hanno seguito binari divergenti. Il Ftse 100, nonostante le indicazioni clamorose del premier Johnson, la cui intenzione di sospendere il parlamento fino al 14 ottobre è stata avallata dalla regina Elisabetta II, ha chiuso in rialzo dello 0,54%. Negativi, al contrario il Dax tedesco (-0,19%), influenzato da una lettura negativa dell’indice dell’occupazione redatto dall’Istituto Ifo, e il Cac40 francese, giù dello -0,29%.