Banche, Moody’s: aumento NPL sarà consistente

1 Giugno 2021, di Alessandra Caparello

L’aumento degli NPL delle banche italiane sarà “consistente” e il deterioramento della qualità degli attivi degli istituti inizierà nel 2022. Così quanto emerge da un nuovo report del Moody’s Investors Service.

L’aumento degli NPL sia consistente, vista la quota relativamente alta di prestiti ancora soggetti a moratoria in Italia”, ma non pensa che l’ammontare dei crediti problematici delle banche torni al suo picco storico. Vista la decisione del governo italiano del 20 maggio di estendere la moratoria sui prestiti di sei mesi fino a dicembre 2021, la maggior parte del deterioramento della qualità degli attivi “inizierà probabilmente nel 2022”.