Banca Ifis, utile netto 2015 in crescita +69%

19 Gennaio 2016, di Alberto Battaglia

MILANO (WSI) – Utili in crescita a doppia cifra quelli di Banca Ifis, che ha archiviato il 2015 con 162 milioni di euro di utili netti segnando un incremento del 69% rispetto all’anno precedente. L’istituto di credito ha sperimentato una forte crescita anche del margine di intermediazione pari a 408 milioni (+43,6%), e dell’utile netto della gestione finanziaria di 373,7 milioni (+49,7%).

E’ migliorato anche il Common Equity Tier 1, che è passato dal 13,89% al 14,68%, mentre il rapporto sofferenze/impieghi del settore crediti commerciali è all’1,1%. Così Giovanni Bossi, amministratore delegato di Banca Ifis:

Il 2015 è stato un anno buono, per alcuni aspetti straordinario. Gli utili hanno raggiunto un livello di eccellenza, la crescita è stata vigorosa, la qualità del credito continua a essere uno degli elementi di forza della banca”.

Per il 2016 l’amministrazione prevede di continuare a migliorare la redditività. Le azioni Banca Ifis avanzano oggi a Piazza Affari del 4,9% a 25,99 euro. La banca, specializzata nella gestione dei crediti deteriorati ha raddoppiato, nell’ultimo anno, la capitalizzazione di borsa.