Vittoria Trump, azionario globale affonda, Borsa Tokyo -5%, dollaro KO

9 Novembre 2016, di Laura Naka Antonelli

Choc sull’azionario globale, gli investitori corrono a posizionarsi sui beni rifugio. Donald Trump vicino alla vittoria, anche se i dati definitivi non sono ancora disponibili. Il numero dei grandi elettori che il candidato repubblicano alla Casa Bianca si è aggiudicato sarebbe tuttavia ben superiore a quello incassato dalla candidata democratica Hillary Clinton. Trump ha conquistato il voto di 266 grandi elettori, contro i 218 di Clinton. Necessario il raggiungimento della soglia di 270 voti di grandi elettori per diventare presidente degli Stati Uniti.

Vendite sui mercati asiatici, la borsa di Tokyo vede il Nikkei precipitare di oltre il 5%; Hong Kong -3,23%, Sidney -1,93%, Shanghai -0,64%, Seoul -2,25%.

Effetto presidenziali Usa anche sul forex, dove protagonista è il tonfo del dollaro: rapporto euro-dollaro +1,53%, a $1,1195. Dollaro-yen crolla -2,40% a JPY 102,64, con gli investitori che si rifugiano sullo yen, considerato insieme al franco svizzero tra le principali valute rifugio. Sterlina-dollaro +0,76%, a $1,2473. Euro-yen -1,09% a JPY 114,69.