Anche Tesla nel mirino del cryptojacking

21 Febbraio 2018, di Mariangela Tessa

Dopo Aviva e Gemalto, anche Tesla subisce attacco hacker di cryptojacking, pratica sempre più diffusa e quasi sempre utilizzata per forzare internauti a generare criptovalute senza che ne sappiano nulla.

Secondo quanto riporta la stampa americana, un hacker non identificato sarebbe riuscito ad accedere ad un account cloud Amazon di Tesla, mettendo così in pericolo dati privati del costruttore di automobili elettrico.