Mutui: possibile chiedere annullamento tassi da usura

6 Giugno 2013, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – I tassi del mutuo sono diventati un incubo per molte famiglie negli ultimi anni, soprattutto per chi ha sottoscritto quelli a tasso variabile, molto più sensibili alle oscillazioni degli indici e dello spread. Tuttavia, se i tassi dovessero alzarsi troppo, superando i livelli soglia previsti dalla legge anti-usura, i mutui possono essere annullati.

Lo ha ricordato l’Adusbef, citando una recente sentenza della Corte di Cassazione in materia di finanziamenti ipotecari. L’Associazione guidata da Elio Lannutti si riferisce al pronunciamento 350/2013, che recita: “Quando il tasso di mora, le penali e le varie spese, tutte messe insieme superano il tasso soglia, stabilito dalla legge antiusura 108/96, anche i mutui diventano usurai e possono essere annullati con le relative procedure giudiziali bloccate”.

Per qualsiasi prodotto bancario che preveda il pagamento di interessi, l’istituto erogante deve impegnarsi a non oltrepassare mai i livelli soglia dettati dalla legge, al di là dei quali si configura il reato di usura. La stessa norma prevede che, accertato lo sforamento, vengano restituite le somme già versate e che il contratto stipulato con la banca possa essere annullato.

Ecco perché l’Adusbef ha ritenuto opportuno precisare questa evenienza. “Oltre a permettere il recupero integrale degli interessi pagati su mutui, leasing e finanziamenti, quando i tassi o le penali superano la soglia di usura, la Corte di Cassazione ha recentemente stabilito – ha ricordato Lannutti – che il mutuo ipotecario può essere annullato se ricorrono alcuni estremi che lo riportino a superare il tasso d’usura e quindi usufruendo di tutte le possibilità previste dalla Legge 108/96, tra cui la restituzione di tutte le somme versate”.

Una buona notizia per i mutuatari insomma, che però dovranno stare attenti a far valere i propri diritti. Per agevolare la verifica della corretta applicazione degli interessi e gli eventuali reclami, l’Adusbef ha reso disponibile sul proprio sito un fac-simile del documento di sintesi utile ai consumatori che volessero fare chiarezza.

Il contenuto di questo articolo, pubblicato da Super Money – che ringraziamo – esprime il pensiero dell’ autore e non necessariamente rappresenta la linea editoriale di Wall Street Italia, che rimane autonoma e indipendente.

Copyright © Super Money. All rights reserved