Moody’s: nuova nota contro 17 banche. A rischio downgrade

16 Febbraio 2012, di Redazione Wall Street Italia

New York – L’agenzia di rating Moody’s Investors Service avverte che potrebbe procedere al downgrade di 17 banche e 114 istituzioni finanziarie europee. Nuovo segnale dell’impatto della crisi del debito in corso in Europa e del fatto che una soluzione è ancora troppo lontana. Gli effetti contagio si allargano a tutto il sistema finanziario globale.

La decisione rifletterebbe un deterioramento delle condizioni di finanziamento, dell’andamento economico globale e delle maggiori regolamentazioni nel settore.

Le 17 banche interessate sarebbero Bank of America, Citigroup, Goldman Sachs, JPMorgan Chase, Morgan Stanley e Royal Bank of Canada, più le europee Barclays, BNP Paribas, Credit Agricole, Deutsche Bank, HSBC, Royal Bank of Scotland e Societe Generale. Starebbe rivedendo il rating di lungo anche di Credit Suisse, Macquarie, Nomura e UBS.

Appena lo scorso lunedì la stessa agenzia di rating aveva tagliato il merito di credito di 6 paesi dell’eurozona , tra cui Italia, Spagna e Portogallo. Aveva inoltre avvertito Francia, Gran Bretagna e Austria sulla possibilità di perdere la AAA.