Minacciato di sfratto per errore, ha un infarto. Fa causa a BofA

21 Novembre 2013, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Un uomo di 61 anni ha presentato una denuncia contro Bank of America, sostenendo che l’istituto con il suo comportamento gli ha procurato un infarto.

È WSOCTV a riportare la bizzarra notizia nata per un disguido, in quanto per errore non era stata ricevuta la rata di un mutuo che l’uomo doveva versare alla banca.

Secondo il suo legale, John Stecher, 61 anni, ha iniziato a ricevere telefonate minacciose dai dipendenti della banca che lo hanno intimidito dicendogli che il suo conto corrente sarebbe stato influenzato negativamente – e in America il giudizio della qualità creditizia dei privati è fondamentale per poter stipulare contratti di mutuo e affitto – e che “rischiava il pignoramento“.

Tornato in banca per chiedere delucidazioni, si è sentito mancare il fiato, ed è stato ricoverato in ospedale, dove i medici hanno poi constatato che era stato l’elevato stress a causargli un attacco al cuore.

Così Stecher, insieme al suo avvocato, ha deciso di far causa alla banca, in modo che facciano più attenzione in futuro al modo in cui trattano i loro clienti, chiedendo oltre $10.000 in danni.

Da Bank of America non sono arrivate dichiarazioni, però i funzionari dell’istituto hanno ammesso l’errore. Il pagamento, infatti, era stato normalmente effettuato.