Mercati: Santander salva Banco Popular, dollaro paga perdita fiducia in Trump

di Daniele Chicca
Pubblicato 7 Giugno 2017 • Aggiornato 8 Giugno 2017 09:16

La minaccia più attuale al sistema bancario europeo si chiama Banco Popular e non MPS. Il dossier di acquisizione del gruppo spagnolo, alla cifra simbolica di 1 euro, da parte della rivale Santander potrebbe chiudersi presto, ma passerebbe tramite la chiusura di diverse filiali. Allo stesso tempo, l’operazione scongiurerebbe il ricorso al piano di bail-in. Il titolo Santander perde fino al 3% in Borsa dopo aver lanciato l’assalto a Banco Popular, che ha un buco di bilancio stimato da 2,5 miliardi. Santander dovrà ricorrere a un aumento di capitale da 7 miliardi per riequilibrare la sua posizione patrimoniale post Opa.

Piazza Affari smaltisce gli ordini di vendita dell’apertura a scambia in rialzo su livelli tecnici interessanti con le banche che risentono in maniera positiva delle notizie provenienti dalla Spagna. Gli investitori stanno perdendo fiducia nelle capacità diDonald Trump di alimentare la ripresa economica con le misure pro crescita e pro aziende promesse in campagna elettorale. Lo dimostra l’andamento dei tassi sui Treasuries Usa (al 2,13%) e del dollaro americano, che sono scesi ai nuovi minimi post elezioni. L’azionario Usa ha registrato un nuovo record, ma la prova è sempre troppo dipendente dal settore tecnologico.

Lasciate qui sotto commenti, news e rumor dalle sale operative, consigli, strategie di investimento, le vostre esperienze e tutto quello che vi passa per la testa. Tutti gli aggiornamenti di borsa sul LIVE BLOG (SOTTO), con flash di notizie e grafici.

Il Liveblog è terminato