Mercati

Pagamenti in criptovalute? Forse manca poco. Le novità Mastercard

Nel settore delle criptovalute, una delle principali società di pagamento a livello globale, Mastercard, sta dimostrando un crescente interesse e impegno. L’azienda ha recentemente annunciato i suoi piani per lanciare un’app store basato sulla tecnologia blockchain, che consentirà agli sviluppatori di creare e distribuire applicazioni decentralizzate (DApps) per l’uso su piattaforme Mastercard. Questa mossa evidenzia l’intenzione di Mastercard di essere all’avanguardia nell’adozione e nell’utilizzo delle criptovalute e delle tecnologie blockchain.

Avviata già la versione Beta

Mastercard ha avviato una versione beta dell’app store blockchain per sviluppatori. L’obiettivo di questa piattaforma è quello di fornire un ambiente sicuro e regolamentato per lo sviluppo e la distribuzione di applicazioni basate su blockchain, che possono essere utilizzate dagli utenti di Mastercard. Questa iniziativa mira a rendere più accessibili e facili da utilizzare le applicazioni blockchain, sfruttando la rete di pagamento globale di Mastercard.

L’app store blockchain di Mastercard offrirà un’ampia varietà di applicazioni, inclusi servizi finanziari decentralizzati (DeFi), Non-fungible Token (NFT), smart contract e molto altro. Consentirà agli sviluppatori di creare e commercializzare le proprie DApps, consentendo agli utenti di sperimentare le potenzialità delle criptovalute e delle tecnologie blockchain. Questo è un passo significativo per Mastercard nel posizionarsi come leader nell’ambito delle soluzioni finanziarie basate su blockchain.

Sarà possibile effettuare pagamenti con Mastercard

L’azienda sta anche lavorando su una soluzione che permetterà ai titolari di criptovalute di utilizzare i loro asset digitali per effettuare pagamenti direttamente con i commercianti che accettano Mastercard come forma di pagamento. Questo potrebbe significare che in futuro sarà possibile pagare con criptovalute come Bitcoin, Ethereum e altre altcoin in qualsiasi punto vendita che accetta pagamenti Mastercard. Questo approccio consentirebbe una maggiore adozione delle criptovalute nel mondo reale e potrebbe aiutare a superare le barriere attuali tra le valute tradizionali e digitali.

Nella dichiarazione, la società, ha sottolineato la sicurezza e la necessità di avere “trasferimenti sicuri di token e beni”. Questo arriva sulla scia di grandi exploit, tra cui l’hack di Euler da 200 milioni di dollari a marzo e l’hack di Wintermute da 160 milioni di dollari .

L’azienda ha collaborato già con diversi exchange di criptovalute, Binance, Bit2Me, Bitso e Bybit, per emettere carte di debito o prepagate che consentono agli utenti di effettuare acquisti con le proprie risorse digitali.

Questi sviluppi dimostrano chiaramente l’impegno di Mastercard nel settore delle criptovalute e la sua volontà di sfruttare le tecnologie blockchain per offrire soluzioni innovative ai propri utenti. Con l’introduzione dell’app store blockchain e la possibilità di utilizzare le criptovalute per i pagamenti, Mastercard si sta posizionando in modo strategico per guidare l’adozione delle criptovalute nel settore dei pagamenti globali.

Tuttavia, è importante sottolineare che Mastercard sta anche mantenendo un approccio regolamentato e attento nel settore delle criptovalute. La società è consapevole dei rischi e delle sfide associate all’utilizzo delle criptovalute, inclusa la volatilità dei prezzi e le preoccupazioni sulla sicurezza. Pertanto, sta lavorando in collaborazione con le autorità regolamentari e gli organismi di settore per garantire la conformità e la sicurezza delle sue iniziative legate alle criptovalute.