La Bce lascia i tassi invariati nella prima riunione del 2021

21 Gennaio 2021, di Alessandra Caparello

La Bce ha lasciato i tassi invariati nella riunione odierna di politica monetaria, la prima del 2021 (scopri quando saranno le prossime riunioni)  Come da attese la riunione odierna dell’istituto centrale di Francoforte non ha rivelato nessuna sorpresa e nessuna nuova decisione di politica monetaria nella prima  riunione del 2021 del consiglio direttivo della BC. è arrivata.

La BCE adotta così un approccio più “attendista” nei prossimi mesi in attesa che si realizzino ulteriori sviluppi  prima di segnalare qualsiasi interesse a modificare la propria posizione politica nel corso dell’anno.

Bce: tassi fermi

Nella riunione di oggi a Francoforte si è così deciso che le principali operazioni di rifinanziamento della BCE, le operazioni di rifinanziamento marginale e i depositi presso la banca centrale rimarranno rispettivamente allo 0,00%, 0,25% e -0,50%.

La Banca centrale guidata da Christine Lagarde ha intensificato il suo massiccio programma di stimolo a dicembre per sostenere la ripresa economica nella regione.
Il suo Pandemic Emergency Purchase Program (PEPP) è stato esteso a marzo 2022, per un totale di 1,85 trilioni di euro ($ 2,25 trilioni) di acquisti di obbligazioni. Tuttavia, ci sono dubbi su come la zona euro affronterà quest’anno, dopo un calo del 7,3% del PIL (prodotto interno lordo) lo scorso anno, secondo le previsioni della BCE .

Il nuovo anno è iniziato con restrizioni sociali più severe e lockdown nazionali in molti dei 19 paesi che condividono la moneta unica. La Germania questa settimana, ad esempio, ha esteso un lockdown nazionale fino al 14 febbraio.
I Paesi Bassi hanno annunciato che ci sarà un coprifuoco a partire dalla prossima settimana e la Francia ha scelto di intensificare gli orari di coprifuoco all’inizio di questo mese, mentre il Portogallo chiuderà le scuole da venerdì.

I leader europei sperano di accelerare le vaccinazioni nei prossimi mesi come un modo per contenere la diffusione del virus e il suo impatto economico. E nonostante la situazione travagliata, la BCE ha mantenuto le sue previsioni di crescita per quest’anno.