Iraq, report shock: “Americani hanno addestrato jihadisti ribelli” dell’ISIS

18 Giugno 2014, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Non è la prima volta che l’America viene accusata di aver addestrato quelli che poi si sono trasformati in suoi nemici. Tutti sanno che negli Anni 80 in piena Guerra Fredda, gli Stati Uniti finanziariono e aiutarano i talebani a sconfiggere i russi in Afghanistan.

Un nuovo capitolo si è aperto dopo che un funzionario della Giordania, impaurito fino alla morte che il gruppo di separatisti estremisti ISIS invaderà anche il regno di Giordania dopo Iraq e Siria, ha lanciato una bomba diplomatica.

La fonte anonima ha accusato gli Stati Uniti di essere corresponsabili per la nascita e per il successo delle operazioni militari della fazione islamica.

In un articolo scoop di WND, che cita le dichiarazioni del funzionario, si legge che almeno uno dei campi di addestrmento del gruppo iracheno dello Stato Islamico di Siria e Iraq (ISIS) si trova nelle vicinanze della base aerea militare di Incirlik, vicino Adana, in Turchia. Esattamente dove il personale e le attrezzature americani sono situati.

Dopo un periodo di addestramento in Turchia, migliaia di combattenti ISIS sono andati in Iraq passando per la Siria per unire le forze e creare un califfato islamico molto rigido, che segue le leggi della sharìa islamica.

Se fosse vero la vicenda avrebbe dell’incredibile. Gli alleati del Medioriente accusano gli Usa di armare e sostenere i ribelli vicini ad Al-Qaeda in Iraq.