Goldman Sachs “boccia” Apple: atteso un calo del 26% per il titolo

13 Settembre 2019, di Alberto Battaglia

Dalle parti di Goldman Sachs non c’è molto entusiasmo sulle prospettive del titolo Apple: a pochi giorni dalla presentazione del nuovo iPhone 11, il dispositivo che ancora oggi fondamentale per l’azienda, la banca d’affari ha tagliato il prezzo obiettivo. Secondo l’analista di Goldman Sachs Rod Hall, il titolo della Mela potrebbe cedere il 26% del valore. Il nuovo target price fissato da Gs è di 165 dollari per azione mentre la raccomandazione è Neutral. Il titolo Apple ha reagito male nel trading di venerdì, dopo la pubblicazione della nota, con un calo dell’1,50% a 219,74 dollari.

Secondo Hall, la Mela subirà “un impatto negativo” dal metodo con cui Apple garantirà un anno di prova gratuito del suo servizio di streaming Apple TV+ per coloro che acquisteranno un nuovo dispositivo della casa:

“Riteniamo che Apple abbia intenzione di contabilizzare il suo periodo di prova di 1 anno per TV + come uno sconto di 60 dollari applicato a un pacchetto di hardware e servizi”, ha scritto Hall, nella sua una nota (il costo mensile di Apple TV+ è di 4,99 dollari, circa 60 dollari all’anno per l’appunto). In altre parole, lo sconto sarebbe applicato al prezzo combinato di, poniamo, un iPhone più il servizio TV+; e contabilizzato come tale. La conseguenza, dunque, sarebbe quella ridurre nell’immediato i ricavi relativi alle vendite di dispositivi (hardware) nel primo trimestre fiscale del 2020, ha scritto l’analista. E, ha aggiunto, quando questo diverrà chiaro agli investitori, non la prenderanno bene.

Il nuovo prezzo target fissato da Goldman Sachs su Apple è il quinto più basso fra quelli pubblicati dagli analisti che trattano il titolo di Cupertino, rivelano i dati Tipranks.com.