Fortune: Apple si conferma prima nella classifica delle società più ammirate al mondo

8 Febbraio 2021, di Mariangela Tessa

Per il quattordicesimo anno di fila, Apple conquista il primo posto della classifica World’s Most Admired Companies”, ovvero il ranking che mette in fila le società più ammirate al mondo, elaborata come di consueto dalla rivista americana Fortune.

Un risultato che conferma come, nel 2020, la tecnologia abbia ancora una volta fatto da padrona.

Apple in testa, poi gli altri big dell’high tech

Non è un mistero che, nell’anno della pandemia, dispositivi, siti e intrattenimento digitale hanno visto incrementare giro d’affari e popolarità per via del lockdown. Ecco dunque che nella top ten, gran parte delle posizioni siano occupate da giganti hi-tech o dell’intrattenimento. Nelle prime tre posizioni, alle spalle di Apple, spiccano Amazon e Microsoft.

D’altro canto il 2020 conferma un trend già iniziato ormai da anni.

Fuori dal mondo hi-tech, nelle prime dieci posizioni, ci sono la catena americana di caffè Usa, Starbucks, che occupa il quinto posto, la conglomerata di Warren Buffett, Berkshire Hathaway, sesta in classifica, la banca Usa Jp Morgan Chase (ottava) e il gruppo della grande distribuzione Costco Wholesale (decima).

1 Apple
Amazon
Microsoft
4 Walt Disney
Starbucks
6 Berkshire Hathaway
7 Alphabet (Google)
8 JPMorgan Chase
9 Netflix
10 Costco Wholesale

La metodologia

La classifica di Fortune è stata stilata in collaborazione con la società Korn Ferry. La selezione delle società, 400 in tutto appartenenti a 30 paesi, viene effettuata attraverso un mix di fattori.

Gli intervistati sono 3.820 analisti e dirigenti delle varie industrie coinvolte, 52 in tutto. Devono giudicare 9 criteri, dal valore dell’investimento alla qualità delle gestione, fino ai prodotti e all’abilità di attrarre clienti.

Nel frattempo la società californiana sembra avere trovato un accordo con Hyundai-Kia per produrre un veicolo elettrico autonomo a marchio Apple nell’impianto di assemblaggio Kia a West Point, in Georgia. Il colosso di Cupertino sarebbe pronto a sottoscrivere un’intesa che prevede un investimento di 3,6 miliardi di dollari (3 miliardi di euro) nel progetto con Hyundai, assieme a Kia, per l’Apple Car, la prima auto elettrica a guida autonoma.

Secondo la CNBC, Apple sarebbe vicina alla conclusione dell’accordo per la produzione dell’auto presso lo stabilimento Kia  in Georgia, con la data di inizio produzione fissata al 2024. La produzione iniziale dovrebbe essere di 100.000 unità l’anno per arrivare a 400.000 a regime e comincerebbe nel 2024. Apple e Kia potrebbero firmare l’intesa già il 17 febbraio.