Fmi avverte gli Usa: tassi devono restare a zero

17 Giugno 2014, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Il Fondo monetario internazionale ha lanciato un avvertimento agli Stati Uniti, sottolineando che la Federal Reserve dovrebbe mantenere i tassi di interesse a zero più a lungo di quanto gli investitori si aspettano.

Il FMI ha tagliato le previsioni sulla crescita degli Stati Uniti e sottolineato che l’economia, in un contesto di bassa inflazione, non raggiungerà una situazione di piena occupazione sino a fine 2017.

Il Fondo, che prima prevedeva una crescita del 2,8% nel 2014 ora vede un risultato di +2% per il Pil della maggiore economia al mondo. L’anno successivo le previsioni rimangono invariate al +3%.

Nel rapporto annuale sullo stato di salute dell’economia a stelle e strisce, il Fmi suggerisce a Washington di aumentare il salario minimo, attualmente inferiore agli standard internazionali, per combattere la povertà, che riguarda oltre il 15% della popolazione.