Fed: riunione più importante dell’anno fa paura a Wall Street

di Mariangela Tessa
18 Settembre 2017 12:55

Conto alla rovescia per quella che, a dettagli analisti, si preannuncia come il meeting più importante dell’anno della Fed. Mercoledí prossimo, l’istituto americano di politica monetaria, a meno di sorprese, lascerà i tassi fermi e annuncerà l’inizio della riduzione del bilancio gonfiato negli anni della crisi dall’acquisto di Treasury e bond ipotecari.

Un processo che, nelle speranze del mercato, dovrebbe essere messo in atto lentamente, ma che comunque potrebbe mettere a repentaglio il rally delle Borse Usa, che ormai, complice la politica espansiva della Fed, procede indisturbato da oltre otto anni.

La riduzione del budget federale rappresenta dunque una grande incognita per gli investitori, anche se i funzionari della Fed, continuano a rassicurare su un ritmo graduale del budget.

Per Scott Anderson, capo economista di Bank of the West, la prossima riunione della Fed è la “riunione più importante dell’anno”. E questo perché, durante la conferenza stampa, Janet Yellen getterà le le basi su un possibile aumento di interesse a dicembre e comunicherà le prospettive per l’anno successivo.

Nel dettaglio, l’economista americano pensa che la Fed sia troppo ottimista sull’impatto limitato della riduzione del budget, che “insieme all’aumento dei tassi potrebbe riservare conseguenze negative sull’economia e il mercato Usa”.