Falla Google e Apple, milioni di utenti a rischio attacco informatico

5 Marzo 2015, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – L’hanno battezzata Freak Attack ed è in pratica l’ultima falla informatica che sta facendo tremare il Web. Sarebbero milioni gli utenti che navigano sul web con dispositivi Apple e Google esposti a rischio di attacco informatico dopo aver visitato siti apparentemente sicuri, tra cui Whitehouse.gov, NSA.gov e FBI.gov.

A rivelarlo è il Washington Post, secondo cui il pericolo che affligge i browser di Apple e quelli sviluppati in Google Android sembra provenire da vecchie direttive del governo statunitense – spiega Wired – per le quali si impediva alle aziende di vendere all’estero gadget e strumenti informatici che utilizzavano cifrature “forti”, imponendo quindi l’utilizzo di cifrature “deboli” sui prodotti commercializzati all’esterno degli Stati Uniti.

“Nonostante queste restrizioni siano state abolite già alla fine degli anni ’90, alcune società, tra cui appunto Apple e Google, hanno continuato a utilizzare i meccanismi di cifratura più deboli, creando una grande falla nei livelli di sicurezza di centinaia di migliaia di strumenti di navigazione”. (mt)