Euro e Borse giù, salgono chance Grexit e ingovernabilità in Italia

30 Maggio 2017, di Daniele Chicca

Borse ed euro sotto pressione dopo che i media tedeschi hanno scritto che la Grecia potrebbe rinunciare alla prossima tranche di finanziamenti se i creditori non riescono a trovare un accordo per alleggerire il debito, ristrutturandolo. Le Borse asiatiche sono state condizionate dalla chiusura di alcuni mercati regionali e da quelle di Londra e New York ieri per le festività in Regno Unito e Stati Uniti. Sul Forex la moneta unica ha perso lo 0,2% a $1,1136 facendo segnare la terza seduta di fila in calo dopo che il presidente della Bce Mario Draghi ha ribadito che c’è ancora bisogno di stimoli monetari.

La settimana scorsa i ministri delle Finanze dell’area euro non sono ancora riusciti a trovare un accordo con l’Fmi sul piano di ristrutturazione dell’enorme debito greco, giudicato insostenibile dalla maggior parte degli analisti e dallo stesso fondo di Washington. L’Fmi ha già fatto sapere che parteciperà al nuovo piano di bailout sono nel caso in cui verrà dimostrata la sostenibilità del debito. Tutto si deciderà a l prossimo meeting di giugno, anche perché a luglio Atene rimarrà senza soldi nelle casse statali.

“Se la Grecia rinuncia a questa tranche di aiuti la probabilità di un default aumenterebbe in maniera esponenziale, riaprendo la discussione circa una uscita della Grecia dall’Eurozona“, osserva a Business Insider James Woods, global investment analyst di Rivkin. Intanto a pesare sull’euro sono anche gli ultimi sviluppi politici in Italia: dopo l’ok del MoVimento 5 Stelle al modello elettorale tedesco, un proporzionale puro, con soglia di sbarramento al 5%, salgono le possibilità che si tengano le elezioni anticipate già questo autunno. Il paese è diviso in tre e c’è il forte rischio di ingovernabilità. 

Lasciate qui sotto commenti, news e rumor dalle sale operative, consigli, strategie di investimento, le vostre esperienze e tutto quello che vi passa per la testa. Tutti gli aggiornamenti di borsa sul LIVE BLOG (SOTTO), con flash di notizie e grafici.

Il Liveblog è terminato

Daniele Chicca 30 Maggio 201710:05

L’azionario europeo perde terreno nei primi scambi e scambia in perdita per la quarta seduta di fila. I timori sul mancato ricorso al bailout da parte della Grecia, le crescenti possibilità di elezioni anticipate in Italia e i commenti accomodanti di Draghi circa la ripresa dell’area euro e le manovre di stimolo monetario stanno penalizzando euro e azionario in Europa.

European stock markets this morning

Daniele Chicca 30 Maggio 201710:06

L’azionario europeo perde terreno nei primi scambi e scambia in perdita per la quarta seduta di fila. I timori sul mancato ricorso al bailout da parte della Grecia, le crescenti possibilità di elezioni anticipate in Italia e i commenti accomodanti di Mario Draghi circa la ripresa dell’area euro e le manovre di stimolo monetario stanno penalizzando euro e azionario in Europa.

European stock markets this morning

Daniele Chicca 30 Maggio 201710:08

La Borsa di Londra cede mezzo punto percentuale, appesantita dal calo del 4% di IAG. I settori più in difficoltà sono minerario e bancario. A Piazza Affari (-0,46% a 20.687,53 punti) sono sempre le banche a guidare i ribassi, in primis Banco BPM, UniCredit e Mediobanca. Estende i ribassi anche Telecom Italia dopo il -1,45% di ieri.

Daniele Chicca 30 Maggio 201710:10

I problemi tecnici di British Airways, che hanno provocato disagi a migliaia di passeggeri nel weekend, con centinaia di voli rimasti a terra, pesano sulla prova dei titoli di IAG, la società madre della compagnia aerea inglese.

Le azioni sono schiacciate in fondo al Ftse 100 londinese stamattina. Il tonfo al momento è del 4% con gli investitori che stanno cercando di quantificare il costo in termini economici e di immagine che avranno i guasti occorsi negli ultimi giorni che hanno interessato centinaia di voli.

Daniele Chicca 30 Maggio 201710:11

La Borsa di Londra cede mezzo punto percentuale, appesantita dal calo del 4% di IAG. I settori più in difficoltà sono minerario e bancario. A Piazza Affari (-0,46% a 20.687,53 punti) sono sempre le banche a guidare i ribassi, in primis Banco BPM, UniCredit e Mediobanca. Estende i ribassi Telecom Italia dopo il -1,45% di ieri.

Daniele Chicca 30 Maggio 201711:14

Sul valutario la sterlina sta scendendo di livello rispetto a dollaro stamattina. Il mercato è sempre più nervoso per via delle elezioni politiche britanniche di giugno, le elezioni anticipate lampo indette da Theresa May per poter dare maggiore potere politico al partito che la spunterà nei negoziati sulla Brexit.

La valuta cede lo 0,2% a $1,281 dopo la pubblicazione dell’ultimo sondaggio in ordine di tempo che ha mostrato come il vantaggio dei conservatori del partito al governo sia di appena sei punti percentuali contro i rivali progressisti Labouristi. Dopo un risultato simile la settimana scorsa, che dava il margine di vantaggio a sette punti percentuali, gli investitori hanno meno fiducia in una vittoria facile di May e i suoi.

Secondo Bloomberg, in un sondaggio il vantaggio di May su Jeremy Corbyn si è ridotto addirittura a cinque punti dopo il dibattito televisivo di ieri in cui i due sfidanti sono stati intervistati da Jeremy Paxman.

Daniele Chicca 30 Maggio 201711:30

I titoli di Stato italiano, i Btp, sono messi sotto pressione per via delle prospettive di un voto anticipato che potrebbe consegnare il paese nelle mani di una forza anti europeista oppure creare una situazione di ingovernabilità, dal momento che tutte e le tre principali formazioni politiche potrebbero spuntarla alle prossime elezioni politiche. La legislatura termina nella primavera del 2018, ma è possibile che una volta riformata la legge elettorale il presidente della Repubblica sciolga le Camere. L’andamento dei prezzi dei Btp è peggiore di quello dei bond governativi omologhi in Eurozona.

Il rendimento dei Btp decennali è salito di oltre due punti base (0,02%) ai massimi di due settimane del 2,2%. Secondo Lorenzo Codogno, economista ed ex funzionario del Tesoro “il rischio di elezioni anticipate è improvvisamente aumentato al 60%” dopo l’ok del M5S al modello tedesco proporzionale con soglia di sbarramento al 5%. Il voto potrebbe tenersi il 24 settembre oppure il 22 ottobre, in concomitanza con due passaggi importanti di politica economica: il 27 settembre dovrà infatti essere ultimata la nota di aggiornamento al DEF, mentre entro metà ottobre va consegnato a Bruxelles il Draft Budgetary Plan (lo schema dettagliato della legge di bilancio).

Daniele Chicca 30 Maggio 201712:00

Sul valutario la sterlina sta scendendo di livello rispetto a dollaro stamattina. Il mercato è sempre più nervoso per via delle elezioni politiche britanniche di giugno, le elezioni anticipate lampo indette da Theresa May per poter dare maggiore potere politico al partito che la spunterà nei negoziati sulla Brexit.

La valuta cede lo 0,25% a $1,281 dopo la pubblicazione dell’ultimo sondaggio in ordine di tempo che ha mostrato come il vantaggio dei conservatori del partito al governo sia di appena sei punti percentuali contro i rivali progressisti Labouristi. Dopo un risultato simile la settimana scorsa, che dava il margine di vantaggio a sette punti percentuali, gli investitori hanno meno fiducia in una vittoria facile di May e i suoi.

Secondo Bloomberg, in un sondaggio il vantaggio di May su Jeremy Corbyn si è ridotto addirittura a cinque punti dopo il dibattito televisivo di ieri in cui i due sfidanti sono stati intervistati da Jeremy Paxman.

Daniele Chicca 30 Maggio 201713:31

Sui mercati energetici I prezzi del petrolio cedono quota, messi sotto pressione dai timori che il taglio alla produzione deciso dai paesi principali esportatori di petrolio non sia sufficiente a ridurre l’offerta in eccesso in un mercato saturato da ormai tre anni. Le quotazioni hanno iniziato a scendere dopo l’annuncio ufficiale dell’intesa presa dall’Opec alla riunione del 25 maggio di Vienna.

Il calo dei prezzi ha spinto il contratto sul Brent a $51,84 al barile (-45 centesimi di dollaro). Ieri aveva guadagnato 14 centesimi. Il future sul Wti americano cede 25 centesimi di dollaro a quota $49,55. L’Opec e gli altri paesi produttori della materia prima hanno trovato un accordo per prolungare di altri nove mesi gli accordi sulla riduzione a circa 1,8 milioni al giorno dell’output di barili, ma i piani non hanno ancora avuto un impatto sulle attività commerciali reali in maniera significativa se è vero che l’offerta rimane tuttora elevata.

Daniele Chicca 30 Maggio 201714:02

La Borsa di Milano ha virato in positivo a metà seduta in un contesto di massima cautela e crescente volatilità per via dell’aumento delle probabilità di elezioni anticipate in autunno e delle incertezze sul salvataggio delle banche in difficoltà. Al momento il Ftse MIB guadagna lo 0,2%.

“Bisogna abituarsi a fasi di volatilità del mercato italiano più degli altri mercati. Nel prossimo periodo ci aspettano la politica e le tre banche da salvare”, spiega a Reuters un trader, sottolineando che la ripresa dei corsi azionari è legata anche al parziale recupero dello spread tra Btp e Bund, tornato sotto i 190 punti base.

Daniele Chicca 30 Maggio 201716:29

Avvio negativo per gli indici di Wall Street, zavorrati dai cali di banche e petroliferi. Goldman Sachs prevede un prezzo del greggio a $50 al barile nel 2018-2020. Anche Bank of America Merrill Lynch e JP Morgan hanno ridotto le loro stime per il petrolio dal 2017 in poi.

Daniele Chicca 30 Maggio 201716:43

I titoli Amazon hanno superato i 1.000 dollari per la prima volta.

Daniele Chicca 30 Maggio 201718:08

Piazza Affari chiude in marginale rialzo, dopo aver passato larga parte della seduta in negativo. Italgas è la migliore del listino in rialzo di oltre il 5% nel giorno dell’approvazione del piano strategico 2017-2023. Bene anche Moncler e Ferrari. Vendite invece su Telecom e Mediaset dopo i nuovi sviluppi della vicenda Vivendi. In ribasso anche Banco BPM.

Daniele Chicca 30 Maggio 201718:08

Borse Europee chiudono in ribasso. L’Eurostoxx50 perde lo 0,59% in chiusura, con un settore bancario debole dopo che Deutsche Bank ha tagliato il comparto ad ‘underweight’. In ribasso infatti BBVA, SocGen, e la stessa Deutsche Bank. Acquisti invece su Inditex, Adidas e sugli energetici.

Daniele Chicca 30 Maggio 201718:09

Tra gli altri mercati il contratto sul petrolio Wti è in ribasso a quota 49,43, messo sotto pressione dai timori che i tagli alla produzione da parte dei grandi esportatori non siano sufficienti a ridurre l’eccesso di fornitura a livello globale. Goldman Sachs ha rivisto le sue stime sui prezzi a 50 dollari al barile per il 2018-2020.

Daniele Chicca 30 Maggio 201718:09

Sul valutario, il cross euro dollaro è stabile a quota $1,118. L’euro ritorna ai precedenti livelli di chiusura dopo essere schizzato fino a 1,1192, in concomitanza alla notizia che la Bce discuterà della fine dello stimolo aggiuntivo. In mattinata, invece, le incertezze politiche legate alla possibilità di elezioni italiane anticipate in autunno avevano indebolito la moneta unica portandola fino al minimo intraday di 1,1108 dollari.